PENTEDATTILO-ROCCHE DI PRASTARA’-MASELLA-PENTEDATTILO

Il percorso ad anello ci darà modo, dopo aver attraversato la fiumara di Montebello, di soffermarci alla stele dedicata al famoso viaggiatore, scrittore e pittore inglese Edward Lear, che ne 1847 attraversò questi territori. Raggiungeremo poi, su comoda pista, le misteriose e affascinanti Rocche di Prastarà. Rocce sedimentarie mioceniche tra i cui blocchi insistono anfratti e grotte che tra il IX° e il X° videro S. Elia il Giovane, noto anche come S. Elia di Enna, aggirarsi in preghiera e meditazione. Raggiungeremo poi la frazione di Masella per poi scendere sulla fiumara di Montebello e risalire sul crinale opposto che ci condurrà al punto di partenza.

Difficoltà: E

Tempi: 5 ore circa, comprese soste;

Acqua:  litri 1 ½  ;

Dislivelli: circa 450 mt.

Percorso: ad anello;

Colazione: a sacco;

Appuntamenti:

1) ore 7,30 Piazza Garibaldi;

2) ore 7,45 partenza;

Avvicinamento in Auto: svincolo autostradale direzione Taranto continuare sulla ss 106 uscita Annà e proseguire in direzione Pentedattilo.

Cosa portare: idoneo abbigliamento da trek (a secondo della stagione e dell’ambiente),. Cappellino, crema solare, maglietta di ricambio, cappellino invernale Giacca a vento o mantella anti pioggia, scarponi alti da trekking, lampadina tascabile e/o frontale  quanto altro utile per le esigenze personali e cambio completo da tenere in auto.